Fluorite Blue Jhon

Fra le tante varietà della Fluorite, la Blue Jhon è di sicuro la più apprezzata e la più ricercata. Caratterizzata dall’alternarsi di zonature bianco-gialle e blu-viola, la Blue Jhon è stata estratta, sin dal 1745, soltanto presso due cave, la Treak Cliff Cavern e la Blue John Cavern di Castleton, cittadina inglese nella contea di Derbyshire, Inghilterra, da cui l’altro nome con cui questa pietra è nota Derbyshire Spar. L’origine del nome Blue Jhon, invece, si pensa possa derivare dal francese “bleu et jaune“, in riferimento ai colori blu e giallo. Un’altra teoria fa riferimento all’utilizzo di Blue Jhon per distinguerla dai minerali di Sfalerite, chiamati dai minatori Black Jack.

Secondo alcuni tesi, questa pietra fu originariamente scoperta dagli antichi Romani circa 2.000 anni fa, durante i lavori per l’estrazione del piombo e di altri minerali nelle caverne della zona. Non a caso, sono stati ritrovati diversi manufatti di epoca romana realizzati in Fluorite, fra cui le famose Coppa Barber e Coppa Crawford, entrambe esposte al British Museum di Londra. Lo stesso Plinio il Vecchio, narra di una pietra ornamentale dai tanti colori, utilizzata per realizzare brocche e vasi, chiamata murrina. Tuttavia non vi è alcuna prova che gli antichi Romani scoprirono questa pietra, il cui primo riferimento ufficiale risale al 1766, con le parole “Blue Jhon” trascritte in un contratto di locazione a nome di Lady Mazarine.

Sebbene fra il 18° e il 19° secolo furono realizzati in Inghilterra numerosi manufatti in Fluorite Blue John, l’antico deposito originario è oramai esaurito. Durante la I Guerra Mondiale, la fluorite era molto richiesta come fondente negli altiforni, e i depositi di Castleton rischiarono di esaurirsi. Nel 1926 il Col. Broadbent decise di nascondere gli accessi alla miniera, che furono successivamente riaperti nel 1935. Altri depositi si trovano oggi presso Cumberland e Cornwall.

Recenti studi hanno dimostrato che la particolare colorazione di questa varietà di Fluorite è dovuta alla presenza di calcio colloidale (disperso nella struttura cristallina). Nelle moderne tecniche di lavorazione, i campioni di Fluorite Blue Jhon vengono stabilizzati con della resina epossidica e scaldati in forno. Ciò consente alla resina di entrare nella pietra per renderla più resistente e durevole. Da poco è stata introdotta sul mercato una nuova varietà di Fluorite proveniente dalla Cina, provincia di Hunan e dalla Deqing Fluorite Mine, provincia di Zhejiang, con aspetto e colori molto simili alla Blue Jhon.

Ingresso alla Treak Cliff Cavern, Castleton, nella contea di Derbyshire

Spero possa tornarvi utile e vi invito a condividere per diffondere informazioni chiare e corrette.

Siate sempre prudenti e acquistate solo da professionisti seri e preparati.

Se avete dubbi su qualche pietra o qualche nome strano, contattatemi senza problemi a me fa piacere 😊

Alla prossima,

Gennaro

Testo e Foto Editing: © Gennaro Giovatore

– Se sei un utente Facebook puoi seguirmi sul mio gruppo “Gruppo di studio e condivisione sulla Gemmologia e sulla Cristalloterapia”

– Per rimanere aggiornato sul meraviglioso mondo dei minerali, delle gemme e dei cristalli puoi iscriverti alla mia  Newsletter!

Leggere Attentamente

Tutte le informazioni contenute in questo sito sono da intendersi nè a finalità terapeutiche, nè a finalità estetiche ma sono finalizzate esclusivamente per promuovere una maggiore conoscenza del mondo che ci circonda. Si declina ogni responsabilità per un uso improprio delle informazioni presenti in questo sito e si sottolinea che esse sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo e che non possono sostituire in alcun caso il consiglio o il parere di un medico abilitato (ovvero un laureato in medicina, abilitato alla professione) o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, farmacisti, fisioterapisti, psicoterapeuti, psicologi, e così via). Le pietre ed i cristalli non possono e non devono essere utilizzati al posto di un trattamento medico regolare. Si raccomanda di cercare sempre un aiuto professionale quando si presentano problemi seri o di salute.

Autore dell'articolo: Gennaro Giovatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *