Cammeo, la storia torna di moda

Pochi gioielli sono in grado di raccontare una storia come i cammei. Queste piccole sculture tridimensionali, scolpite a mano nella pietra e considerate delle vere e proprie piccole opere d’arte, possono dire tanto dell’epoca in cui sono state create e di ciò che era culturalmente importante in quel momento.

Indossati come uno status symbol da uomini e donne fin dall’antichità, i motivi che li caratterizzano vanno da antiche scene mitologiche, passando per l’iconografia religiosa sino ai ritratti ufficiali dell’arte rinascimentale. Ma fu solo agli inizi del 19° secolo, per opera dell’imperatrice Giuseppina Bonaparte, che i cammei entrarono di fatto nella moda e nel costume. Ben presto, infatti, l’usanza di indossare cammei personalizzati si diffuse dalla Francia in tutta Europa, con particolare enfasi in Italia e Inghilterra.

Dopo un lungo periodo di oscurità, l’arte del cammeo sta riscoprendo una nuova luce, soprattutto grazie al lavoro di abili mastri artigiani. Fra questi, merita particolare attenzione il maestro italiano Amedeo Scognamiglio, specializzato nella lavorazione e nell’intaglio del cammeo, con tecniche e segreti che si tramandano di generazione in generazione.

Altri nomi importanti, che stanno dando nuovo lustro ai cammei, sono il designer di gioielli americano Brigid Blanco e l’azienda di gioielli tedesca Hemmerle.

 

Spero possa tornarvi utile e vi invito a condividere per diffondere informazioni chiare e corrette.

Siate sempre prudenti e acquistate solo da professionisti seri e preparati.

Se avete dubbi su qualche pietra o qualche nome strano, contattatemi senza problemi a me fa piacere 😊

Alla prossima,

Gennaro

Testo e Foto Editing: © thejewelleryeditor e  Gennaro Giovatore

– Se sei un utente Facebook puoi seguirmi sul mio gruppo “Gruppo di studio e condivisione sulla Gemmologia e sulla Cristalloterapia”

– Per rimanere aggiornato sul meraviglioso mondo dei minerali, delle gemme e dei cristalli puoi iscriverti alla mia  Newsletter!

Leggere Attentamente

Tutte le informazioni contenute in questo sito sono da intendersi nè a finalità terapeutiche, nè a finalità estetiche ma sono finalizzate esclusivamente per promuovere una maggiore conoscenza del mondo che ci circonda. Si declina ogni responsabilità per un uso improprio delle informazioni presenti in questo sito e si sottolinea che esse sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo e che non possono sostituire in alcun caso il consiglio o il parere di un medico abilitato (ovvero un laureato in medicina, abilitato alla professione) o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, farmacisti, fisioterapisti, psicoterapeuti, psicologi, e così via). Le pietre ed i cristalli non possono e non devono essere utilizzati al posto di un trattamento medico regolare. Si raccomanda di cercare sempre un aiuto professionale quando si presentano problemi seri o di salute.

Autore dell'articolo: Gennaro Giovatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *