Le proprietà delle pietre sono sempre uguali?

No, e vi spiego il perché.

Navigando in rete, mi sono accorto che sulle pietre e sulle loro proprietà curative, oggi ognuno dice la sua. Ciò accade perché ci sono tante – forse troppe – fonti differenti quali scuole, insegnanti, operatori, libri di testo e siti internet e spesso capita di leggere caratteristiche differenti per la stessa pietra. Come orientarsi allora? A chi credere?

La Cristalloterapia, o meglio l’utilizzo di pietre e cristalli per la cura e la guarigione, era già nota alle più antiche civiltà del nostro pianeta. La storia e l’antropologia ci insegnano che non vi è stata civiltà che, in un modo o nell’altro, si sia accostata o abbia fatto uso di pietre e cristalli per gli scopi più disparati. Divinazione, protezione, guarigione, potere, dall’Antico Egitto ai Sumeri, dai Celti ai Vichinghi, dai Maya agli Aztechi sino all’Antica Cina, solo per citarne alcune.

Queste antiche conoscenze, seppur cambiate in alcuni contenuti, si sono tramandate di generazione in generazione, arrivando sino a noi.  Negli ultimi decenni, infatti, in tutto il mondo sono nate diverse scuole di formazione e di pensiero circa l’utilizzo di pietre e cristalli, impiegati principalmente come strumenti per la cura e per la guarigione, motivo per cui nei paesi anglosassoni si parla oggi di Crystal Healing – Guarigione con i Cristalli, mentre in Italia, la maggior parte delle tecniche di guarigione viene indicata con l’aggiunta del termine ‘terapia‘: cristalloterapia, arteterapia, cromoterapia etc.

Grazie a queste scuole, e alla diffusione dei loro insegnamenti, è stato possibile per alcune pietre delineare delle qualità e delle caratteristiche peculiari di base, soprattutto grazie all’associazione del loro colore con i colori dei principali centri energetici presenti sul corpo umano, meglio noti come Chakra. Conoscendo le caratteristiche di questi centri energetici, e le sfere di competenza su cui agiscono, è possibile, infatti, scegliere una pietra corrispondente in base al colore abbinato. Ciò però non basta, o meglio, non è detto che sia sufficiente o indicato. Scegliere la pietra più giusta per noi o per un particolare tipo di disagio, non è sempre facile, poiché ogni singola pietra, indipendentemente dalle qualità di base, potrebbe avere effetti differenti su persone differenti.

 

Ognuno di noi, infatti, è un essere unico, frutto della somma di molti fattori personali quali educazione, ambiente di crescita, credenze, relazioni, esperienze, carattere, personalità etc. Tutti questi fattori ci rendono unici, motivo per cui la stessa pietra che può andar bene per me per un particolare disagio, non è detto che vada bene per te, nonostante il disagio sia il medesimo.

Come già detto prima, la Cristalloterapia è un’arte antichissima e molto molto complessa, la cui corretta ed efficace applicazione richiede studio, pratica e sperimentazione, così come la guarigione di un determinato disagio può richiedere tempo e impegno. L’uomo occidentale ha la tendenza a voler ‘guarire’ subito, motivo per cui molti testi, e molti siti internet, riportano la sola e semplice associazione disagio/pietra: es. mal di testa/Fluorite, insonnia/Ametista, dolori fisici/Malachite. Io chiamo queste associazioni ‘pietre pasticca’, al pari delle comuni pasticche medicinali utilizzate per i dolori più disparati. Se così fosse, sarebbe sin troppo facile e basterebbe pubblicare una sorta di prontuario con i disagi e la lista di pietre corrispondenti.

Secondo i principi base della Cristalloterapia, ogni sintomo, dolore o manifestazione ha una causa all’origine e farli scomparire non significa necessariamente guarire, perché la causa che gli ha dato origine può ripresentarsi, a volte in modo più ampio o sotto una nuova forma. Se s’interviene solo sull’effetto o sulle manifestazioni, la causa continuerà a lavorare e a propagarsi. Ed è qui che entra in gioco la figura del cristalloterapeuta, o facilitatore con i cristalli, un professionista serio e preparato, formatosi presso una scuola di formazione unendo conoscenze con studio e sperimentazione personale. Quando lavora con le pietre e i cristalli, l’operatore diventa egli stesso un tramite, aggiungendo alle informazioni insite nelle pietre le sue esperienze e le sue conoscenze, ecco quindi il motivo per cui alcuni di loro ricevono informazioni e feedback differenti da quelle scritte da altri operatori o altri insegnanti.

Le pietre e i cristalli sono strumenti preziosi che la natura ci mette a disposizione per la nostra salute e il nostro benessere, al pari dei fiori e delle erbe. Le loro proprietà sono in grado di intervenire in tutti gli aspetti del nostro essere, fisico, emotivo, mentale o spirituale. L’importante è seguire il proprio istinto e rivolgersi a professionisti seri e preparati.

Vi lascio con un bellissimo pensiero tratto da La Favola d’Amore, di Hermann Hesse:

“La felicità?” disse il bell’uccello e rise con il suo becco dorato, “la felicità, amico, è ovunque, sui monti e nelle valli, nei fiori e nei cristalli”.

Spero possa tornarvi utile e vi invito a condividere per diffondere informazioni chiare e corrette.

Siate sempre prudenti e acquistate solo da professionisti seri e preparati.

Se avete dubbi su qualche pietra o qualche nome strano, contattatemi senza problemi a me fa piacere 😊

Alla prossima,

Gennaro

Testo e Foto Editing: © Gennaro Giovatore

– Se sei un utente Facebook puoi seguirmi sul mio gruppo “Gruppo di studio e condivisione sulla Gemmologia e sulla Cristalloterapia”

– Per rimanere aggiornato sul meraviglioso mondo dei minerali, delle gemme e dei cristalli puoi iscriverti alla mia  Newsletter!

Leggere Attentamente

Tutte le informazioni contenute in questo sito sono da intendersi nè a finalità terapeutiche, nè a finalità estetiche ma sono finalizzate esclusivamente per promuovere una maggiore conoscenza del mondo che ci circonda. Si declina ogni responsabilità per un uso improprio delle informazioni presenti in questo sito e si sottolinea che esse sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo e che non possono sostituire in alcun caso il consiglio o il parere di un medico abilitato (ovvero un laureato in medicina, abilitato alla professione) o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, farmacisti, fisioterapisti, psicoterapeuti, psicologi, e così via). Le pietre ed i cristalli non possono e non devono essere utilizzati al posto di un trattamento medico regolare. Si raccomanda di cercare sempre un aiuto professionale quando si presentano problemi seri o di salute.

Autore dell'articolo: Gennaro Giovatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *