Agata di Fuoco o Opale?

Alcuni di voi mi hanno invitato a scrivere un piccolo articolo per capire come riuscire a distinguere l’Agata di Fuoco dall’Opale.

Come prima cosa, è bene ricordare che l’Agata è una varietà di Quarzo/Calcedonio in cui sono ben visibili bande concentriche e parallele. Questa definizione ci è utile nell’identificare l’Agata di fuoco, in cui sono quasi sempre visibili piccole strutture sferoidali o mammellonari, simili a protuberanze arrotondate in rilievo.

Questa pietra prende il nome dal suo caratteristico effetto iridescente o “fuoco”, generato dalla rifrazione della luce su micro inclusioni di Limonite o Goethite (l’abito mammellonare è tipico di alcune varietà di Goethite).

L’Agata di Fuoco presenta sempre un colore di fondo bruno scuro, con iridescenze principalmente di colore rosso/arancio e giallo/verde, visibili su piccole porzioni della pietra.

Una pietra visivamente molto simile per aspetto è l’Opale nero, una particolare varietà di Opale con colore di fondo molto scuro, generalmente grigio scuro, blu scuro, verde scuro o grigio-nero. In questa pietra, il gioco di colori prende il nome di ‘opalescenza’ ed è causato dalla diffrazione della luce incidente sulle micro-sferette di silice distribuite in modo regolare all’interno della pietra.

In questa pietra l’opalescenza si manifesta come dei flash o piccole chiazze di colore diverso fra loro, generalmente rosso, arancio, giallo, verde o blu che cambiano con l’angolo di osservazione. Tale fenomeno è più accentuato sulle superfici curve e lucide, motivo per cui la maggior parte degli Opali sono lavorati con taglio a cabochon.

Segni distintivi

Agata di Fuoco: colore di fondo bruno, protuberanze arrotondate in rilievo, forme irregolari.

Opale nero: colore di fondo molto scuro (quasi nero), superfici lisce e arrotondate, cambio di colore con cambio di angolo di osservazione.

Spero possa tornarvi utile e vi invito a condividere per diffondere informazioni chiare e corrette.

Siate sempre prudenti e acquistate solo da professionisti seri e preparati.

Se avete dubbi su qualche pietra o qualche nome strano, contattatemi senza problemi a me fa piacere 😊

Alla prossima,

Gennaro

Testo e Foto Editing: © Gennaro Giovatore

– Se sei un utente Facebook puoi seguirmi sul mio gruppo “Gruppo di studio e condivisione sulla Gemmologia e sulla Cristalloterapia”

– Per rimanere aggiornato sul meraviglioso mondo dei minerali, delle gemme e dei cristalli puoi iscriverti alla mia  Newsletter!

Leggere Attentamente

Tutte le informazioni contenute in questo sito sono da intendersi nè a finalità terapeutiche, nè a finalità estetiche ma sono finalizzate esclusivamente per promuovere una maggiore conoscenza del mondo che ci circonda. Si declina ogni responsabilità per un uso improprio delle informazioni presenti in questo sito e si sottolinea che esse sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo e che non possono sostituire in alcun caso il consiglio o il parere di un medico abilitato (ovvero un laureato in medicina, abilitato alla professione) o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, farmacisti, fisioterapisti, psicoterapeuti, psicologi, e così via). Le pietre ed i cristalli non possono e non devono essere utilizzati al posto di un trattamento medico regolare. Si raccomanda di cercare sempre un aiuto professionale quando si presentano problemi seri o di salute.

Autore dell'articolo: Gennaro Giovatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *